Argomento:

Sanità Lazio: Lavoratori del PERTINI in lotta contro la Spending Review

Roma -

Mentre prosegue ad oltranza il presidio di protesta dei lavoratori esternalizzati del Policlinico di Tor Vergata, questa mattina i lavoratori dell’Ospedale Pertini, nell’assemblea indetta dalla USB, hanno aderito alla mobilitazione e da lunedì mattina saranno anche loro in presidio permanente.

 

Al Pertini il Direttore Generale ha richiesto alla ditta di pulizie di ridurre i costi del 62,5%, il che equivale a ridurre i passaggi di igienizzazione nei reparti, compresi quelli ad alto rischio come le camere operatorie.

 

E’ uno degli effetti della direttiva regionale per l’applicazione della spending review nella Sanità che si sta rivelando una vera macelleria sociale e si aggiunge ai tagli devastanti subiti già negli anni passati. Vengono tagliati i servizi in appalto, non già sul costo generale dell’appalto che, come da anni denunciamo, è fonte di enormi sprechi, ma sulle ore di lavoro e sul reddito già basso dei lavoratori esternalizzati, con ricadute gravissime sull’occupazione, sui livelli di assistenza e sulla sicurezza del servizio sanitario regionale.

 

Il nostro obiettivo è quello di unificare il percorso di lotta per arrivare ad una iniziativa comune, a tale scopo USB ieri ha avviato le procedure di conciliazione per lo sciopero ed ha richiesto l’apertura di un tavolo di regia presso la Prefettura, con la Regione e le aziende interessate, previa la sospensione del provvedimento regionale per l’applicazione della spending review.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni