Argomento:

Sanità Lazio: cresce la protesta dei lavoratori esternalizzati del PTV

La lotta prosegue lunedì anche all’ospedale Pertini

 

Roma -

Ieri mattina un centinaio di lavoratori esternalizzati del Policlinico di Tor Vergata, che già da lunedì scorso sono in presidio permanente davanti all’ospedale romano, hanno dato vita ad un corteo spontaneo tra le vie della struttura sanitaria. Alcuni lavoratori hanno piantato le tende davanti al PTV, a dimostrazione che non intendono interrompere la battaglia.

La protesta dei lavoratori del PTV cresce giorno per giorno, con il sostegno giunto dall’USB sin dal primo momento. La conferma da parte del Direttore Generale del Policlinico, Dr. Bollero, che oltre ai tagli all’orario, verrà ridotto anche il numero degli operatori socio sanitari impegnati nel servizio di assistenza, ha ulteriormente acceso gli animi.

Dopo anni di lavoro sfruttato e malpagato i lavoratori esternalizzati, che hanno garantito i livelli essenziali di assistenza nelle strutture sanitarie pubbliche, si vedono dare il ben servito dalle ditte e cooperative, che con gli appalti per servizi hanno somministrato mano d’opera illecitamente, arricchendosi sulle spalle della collettività.

La lotta proseguirà con una staffetta lunedì mattina all’Ospedale Pertini, dove partirà un presidio permanente per costruire uno sciopero regionale della sanità. Nel frattempo, questa mattina stessa,  abbiamo nuovamente sollecitato il Commissario Bondi e il prefetto Pecoraro ad aprire un tavolo di regia su questa vicenda, che ha dei pensanti riflessi sociali, come abbiamo già richiesto il 17 ottobre scorso.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni