Argomento:

Sagim: ancora nessuna risposta per i 27 lavoratori che rischiano il posto per sfratto

Il video dell'assemblea

Roma -

I 27 lavoratori della Sagim, ditta di ristorazione e catering sita a Roma, rischiano il posto a causa dello sfratto, ormai esecutivo, da parte della Toro Assicurazioni, proprietaria della sede in via Tiburtina 1072, nonché a sua volta cliente della Sagim per il servizio di mensa aziendale e bar.

 Da 7 giorni i lavoratori della Sagim occupano i locali aziendali e ieri hanno dato vita ad una assemblea pubblica a cui hanno partecipato il presidente del V Municipio Ivano Caradonna, il consigliere comunale Daniele Ozzimo e il consigliere municipale Emiliano Sciascia.

L’assemblea ha deciso di proseguire l’occupazione, anche grazie al sostegno giunto dagli altri circa 60 dipendenti delle aziende facenti capo alla stessa proprietà, i quali sosterranno a turno l’occupazione in solidarietà con i loro colleghi. Il presidente Caradonna ha assunto l’impegno di convocare le aziende coinvolte per comporre il contenzioso. Il consigliere Ozzimo ha annunciato una mozione in Consiglio Comunale per salvaguardia dei livelli occupazionali.

USB Lavoro Privato ha messo in rilievo la necessità di coinvolgere nella vertenza anche il Prefetto ed è pronta a sostenere iniziative più incisive affinché le aziende coinvolte assumano l’impegno di mettere in sicurezza tutti i posti d lavoro.

 

 

  

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni