Argomento:

USB contro la privatizzazione della Società AMBI.EN.TE di Ciampino

Giovedì 5 luglio dalle ore 16.00, presidio dei Lavoratori di USB di fronte al Palazzo Comunale

Roma -

Giovedì 5 luglio dalle ore 16.00 USB Lavoro Privato organizza un presidio in Largo Felice Armati, davanti al Palazzo Comunale di Ciampino, per rendere visibile il dissenso dei lavoratori e per sensibilizzare la cittadinanza rispetto all'incomprensibile e pericolosa decisione da parte del Sindaco Simone Lupi di privatizzare fino all'80% della società Ambi.en.te, che ha appalti di igiene ambientale per circa 12 comuni limitrofi e per una popolazione di circa 150.000 persone.


I lavoratori di USB Lavoro Privato hanno già incontrato il 22 maggio scorso il Sindaco Lupi per richiedere l'apertura di un tavolo che affronti questa vicenda, per ottenere  risposte chiare alle legittime preoccupazione rispetto al futuro dei dipendenti di Ambi.en.te.

Ad oggi però non abbiamo ricevuto alcuna risposta concreta e riteniamo sia giunto il momento di cominciare a rendere visibile il dissenso dei lavoratori verso le scelte della giunta comunale.


Esprimiamo anche molta preoccupazione per i pericoli che la privatizzazione di una delle più importanti realtà di raccolta di rifiuti di tutta la regione rappresenta per tutti i cittadini.

Questa operazione, infatti, s'inserisce in una situazione drammatica a Roma e nel Lazio, dove interessi perversi economici e politici stanno tentando di fare profitti sulla salute dei cittadini attraverso nuove discariche e nuovi inceneritori anziché rilanciare il porta a porta sia nella capitale che nella regione.

USB Lavoro Privato ritiene quindi che la sacrosanta lotta dei lavoratori s'incroci con quella per la difesa del territorio, per la salute pubblica, per la salvaguardia dei beni comuni e per un servizio pubblico efficiente, nell'interesse di tutti i cittadini.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni