TRASPORTI ROMA TPL. PER ALCUNI LAVORATORI STIPENDI IN RITARDO DI DUE MESI

USB (BRAVI) : COMUNE DI ROMA INTERVENGA URGENTEMENTE

Roma -

 

COMUNICATO STAMPA

 

USB al fianco del lavoratore della società Trotta Bus Service Spa Consorziata della Roma TPL Scarl che da questa mattina è incatenato davanti ai cancelli del deposito della Trotta Bus per denunciare il mancato pagamento degli stipendi di gennaio e febbraio.

 

“ La storia si ripete ormai da tre anni i lavoratori non riescono più ad andare avanti, molti hanno famiglie da sostenere e mutui da pagare e diventa anche difficile trovare le risorse economiche per recarsi sul posto di lavoro” denuncia Fabiola Bravi di USB Roma e Lazio

 

“ Ci risulta, inoltre, che non siano stati neppure pagati gli stipendi dei lavoratori della Roma TPL e della società consorziata Troiani” continua Bravi

 

“Una situazione vergognosa ed insostenibile, anche a fronte degli impegni, tutt’oggi disattesi, presi in sede Prefettizia lo scorso novembre, fra cui l’indennità ERG, la regolarizzazione del pagamento delle quote di versamento dei fondi pensionistici e la cessione del quinto dello stipendio e i contributi previdenziali).

Ad oggi, inoltre, non risultano ancora erogati gli importi dell’una-tantum derivanti dal rinnovo del CCNL di categoria” spiega la sindacalista

 

Rilancia Bravi: “USB richiede un intervento urgente da parte del Comune di Roma per risolvere definitivamente queste annose criticità, continueremo a sostenere i lavoratori in questa battaglia per il diritto al salario e alla dignità del lavoro”

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni