Argomento:

SOSTENIAMO IL COMITATO CASSA INTEGRATI CANADOS! 15 MAGGIO PORTO DI OSTIA

Roma -

Continua la grave situazione dei dipendenti della società Canados srl. A Gennaio 2014 è stata prolungata per ulteriori 12 mesi la cassa integrazione per un numero massimo di 79 addetti alle attività produttive, molti dei quali in cassa integrazione già da tre anni.

L’USB da alcuni mesi ha avviato con la società alcuni incontri in cui ha espresso molte perplessità sia sui criteri di attuazione della cassa integrazione, infatti molti di questi lavoratori non hanno mai effettuato la cassa integrazione a rotazione, come previsto dagli accordi, ma di fatto da anni sono a casa con lo spettro della mobilità, sia sull’esternalizzazione di alcune attività produttive, che se effettuate all’interno del cantiere potrebbero garantire il recupero di personale.

 

La società Canados, pur avendo dato la disponibilità ad incontrare la nostra organizzazione sindacale, di fatto ad oggi non ha ancora dimostrato la volontà effettiva di garantire a tutti i lavoratori di rientrare nella rotazione per assicurare salari adeguati a mantenere le proprie famiglie e allontanare lo spettro della mobilità che si fa sempre più vicino.

 

L’USB è anche venuta a conoscenza delle pressioni che i dipendenti subiscono, per il fatto di essere iscritti alla nostra organizzazione sindacale, non solo dall’azienda, ma anche dalle altre organizzazioni sindacali confederali presenti.

Pressioni che se confermate aggraverebbero ulteriormente la situazione, perché lesive del diritto di democrazia sindacale!

Nell’esprimere forte preoccupazione per la grave situazione di criticità che sta vivendo l’azienda e per il destino di queste 79 famiglie, l’USB ritiene urgente che le istituzioni intervengano affinché questi lavoratori non siano abbandonati al proprio destino.

Il territorio di Ostia da anni vive i riflessi della pesante crisi e della continua perdita di posti di lavoro. Le istituzioni non possono essere sorde alle richieste che arrivano dai cittadini e dai lavoratori di questo territorio, è necessario che tutti facciano la propria parte per la garanzia occupazionale e il diritto ad una vita dignitosa.

 

SIAMO TUTTI CHIAMATI A DARE LA NOSTRA SOLIDARIETA’

 

Appuntamento 15 Maggio ore 09:30 davanti ai cancelli della CANADOS al porto di Ostia

 

PER OGNI NOSTRO DIRITTO

PER LA DIGNITA’

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni