Sciopero del Consorzio Roma Tpl

 

 

Usb consegna un dossier/denuncia a Raffaele Cantone dell’Autorità Nazionale Anticorruzione

Roma -

 

 

Oggi 28 aprile 2015 i lavoratori delle aziende private del trasporto pubblico locale scendono in sciopero per protestare, ancora una volta, contro i ritardi nei pagamenti dello stipendio e le tantissime inadempienze contrattuali delle aziende della Roma Tpl SCARL.


In occasione dello sciopero, la USB convoca un presidio in piazza San Silvestro per incontrare l’ Autorità Nazionale Anticorruzione e consegnarli un Dossier/denuncia contenente:

  • Gli esposti depositati presso la Direzione territoriale del Lavoro

  • Gli esposti alla Magistratura di Roma

  • Le numerose richieste di intervento inviate all’Amministrazione Capitolina



Si tratta dell’ennesima denuncia dopo quelle inoltrate alla Commissione dei Trasporti del Comune di Roma, all’Assessorato ai Trasporti, all’ Assessorato alla Legalità, all’Osservatorio del Lavoro del Comune di Roma, al Consiglio Comunale.


Al centro della denuncia di USB le continue e ripetute violazioni delle regole d’ingaggio contenute nel capitolato d’appalto stipulato tra il Comune di Roma e il consorzio Roma Tpl SCARL, violazioni che danneggiano da anni tanto i lavoratori, quanto gli utenti quanto la stessa amministrazione capitolina.



* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni