Argomento:

Roma TPL: il giorno 28 aprile sciopero di 24 ore

Roma -

VISTO L’IMMOBILISMO ISTITUZIONALE, VISTO L’IMMOBILISMO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI LE QUALI CONTINUANO A PERMETTERE DI TUTTO AI PADRONI DELLA NAVE ROMA TPL, VISTO CHE COME NEL TITANIC LE SCIALUPPE DI SALVATAGGIO NON SONO SUFFICIENTI PER TUTTI, A PAGARE SARANNO SEMPRE I SOLITI “POVERI CRISTI”.

  • LO STIPENDIO ALLA DATA PRESTABILITA RESTA UN SOGNO PER I LAVORATORI

  • DOPO AVERCI IMPOSTO I FONDI INTEGRATIVI ALLA PENSIONE (PRIAMO) AD OGGI SIAMO AL PUNTO CHE LE AZIENDE NON VERSANO NEANCHE UN EURO PUR TOGLIENDOLI DALLA BUSTA PAGA

  • DOPO AVERCI NEGATO DAL 2009 I 306 EURO “REGIONALI”

  • DOPO AVER SOSPESO I BUONI PASTO IN MOLTE AZIENDE DEL CONSORZIO

  • DOPO AVERCI MESSO IN SOLIDARIETÀ SENZA CHE CE NE FOSSERO I REQUISITI

  • DOPO CHE DALLA NASCITA DEL CONSORZIO CI RITROVIAMO TURNI CHE VANNO OLTRE LE PUNTE MASSIME PREVISTE DAL CONTRATTO NAZIONALE

  • DOPO CHE CI VEDIAMO IMPORRE LO STRAORDINARIO OBBLIGATORIO

DOPO UN’INFINITÀ DI SOPRUSI NEI CONFRONTI

DEI LAVORATORI DEL CONSORZIO

DOPO TUTTO CIÒ, L’UNICA COSA CHE SONO STATI CAPACI DI METTERE IN CAMPO I SOLITI SINDACATI COLLABORATIVI, SONO LE ELEZIONI PER IL RINNOVO DELLE RSU.

PROBABILMENTE CONSAPEVOLI CHE SIA GIUNTO IL MOMENTO DI GARANTIRSI I LORO PRIVILEGI, ALLA LUCE DELLE NUOVE REGOLE CHE LE LORO SEGRETERIE NAZIONALI STANNO METTENDO IN CAMPO.

LA NAVE AFFONDA E LORO FANNO SUONARE L’ORCHESTRA

SECONDO LE LORO REGOLE, QUESTA POTREBBE ESSERE UNA DELLE ULTIME POSSIBILITA’ CHE I LAVORATORI AVRANNO DI POTER ALZARE LA VOCE, POTER DIRE LA LORO, POTER DIMOSTRARE CHE NON SONO D’ACCORDO CON LE DECISIONI PRESE DAI SINDACATI CHE TUTTO ACCETTANO DAL PADRONE MA CHE NULLA OTTENGONO PER I LAVORATORI.

PER RIPRENDERCI IL DIRITTO DI PAROLA - PER RIPRENDERCI IL NOSTRO LAVORO

PER RIPRENDERCI LA DIGNITA’ - PER RIPRENDERCI LA NOSTRA VITA

SCIOPERIAMO COMPATTI PER 24 ORE,

IL 28 APRILE DALLE ORE 8.30 ALLE 17.00

E DALLE ORE 20.00 FINO A FINE SERVIZIO


APPUNTAMENTO ALLE ORE 11.00 IN PIAZZA SAN SILVESTRO

PERCHE’ UNA DELEGAZIONE DI LAVORATORI INSIEME A USB CONSEGNERA’ UN FALDONE DI DOCUMENTI ALL’AUTORITA’ NAZIONALE ANTICORRUZIONE CONTENENTE TUTTE LE ANOMALIE PRATICATE DA QUESTE AZIENDE E DENUNCIATE NEL CORSO DEGLI ANNI DA USB.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni