PROSEGUE LA PROTESTA CONTRO IL LICENZIAMENTO DI 5.000  PRECARIE E INSEGNANTI

Roma -

E continuata per tutta la giornata di ieri, 27 agosto, la mobilitazione di protesta promossa dall'USB Roma Capitale insieme alle precarie e alle insegnanti, in piazza del Campidoglio, contro la scelta della Giunta Marino di "licenziare"di fatto 5000 educatrici, precarie in servizio decennale.

 

L'iniziativa chiede come atto immediato la revoca del Bando emesso dal Comune di Roma a metà Agosto, e la apertura di un tavolo permanente tra Comune e Sindacati per il superamento del provvedimento, che oltre a lasciare a casa migliaia di lavoratrici, metterà in ginocchio il sistema della scuola dell'infanzia.

 

Nel pomeriggio si è svolta l'assemblea generale delle RSU Roma Capitale che ha raccolto le proposte delle lavoratrici per : chiedere l'immediata sospensione dei provvedimenti della Giunta, la promozione di una assemblea sindacale unitaria aperta alla partecipazione della cittadinanza romana in coincidenza dell'apertura delle scuole del Primo settembre. L'assemblea si svolgerà nel pomeriggio presso la Protomoteca del Campidoglio.

Intanto oggi, venerdi 28 agosto continua la mobilitazione delle precarie in Piazza del Campidoglio.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni