Lazio, Cotral: sabato 21 settembre fermo il servizio extraurbano

degli impianti di Tivoli, Palombara, Subiaco e Ponte Mammolo dalle ore 20,00 a fine servizio

Roma -

Nuovamente costretti allo sciopero, i lavoratori della società Co.Tra.L. s.p.a. che nonostante abbiano evidenziato all'azienda ed alle istituzioni il susseguirsi di numerose aggressioni, hanno ottenuto solo un forte e prepotente accanimento aziendale nell'utilizzo dei provvedimenti disciplinari; un metodo palesemente intimidatorio al fine di mettere a tacere la preoccupante indifferenza dell'azienda alle continue aggressioni fisiche e morali nei confronti del personale.

 

La completa assenza di interventi mirati a tutela dei lavoratori e il pretestuoso ricorso ai rapporti disciplinari anche nei confronti di chi, legittimamente, segnala inadempienze aziendali non fa che aggravare la già delicata situazione; infatti la mobilitazione di sciopero si allarga all'intero bacino coinvolgendo gli impianti di Tivoli, Palombara, Subiaco e Ponte Mammolo.

Una vertenza, quella sulla sicurezza del personale viaggiante che, se non affrontata correttamente, inevitabilmente vedrà coinvolti tutti gli impianti del territorio regionale.


 

USB Lavoro Privato ribadisce che le società che eserciscono servizio pubblico oltre a garantire il servizio per i cittadini ne devono garantire la sicurezza sia in termini di qualità dei mezzi sia in termini di incolumità degli addetti quotidianamente costretti a fare da “parafulmine” alle inadempienze e alle incompetenze aziendali.



* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni