Incontro al Campidoglio sulla polizia locale di Roma Capitale

Roma -

Si è svolto venerdì 22 giugno presso il Campidoglio l’incontro sulla Polizia Locale di Roma Capitale alla presenza del Comandante Di Maggio e del delegato della Sindaca Dott. De Santis, argomento dell’incontro l’attuale organizzazione dei servizi del Corpo, che come sollevato da tutte le sigle sindacali presenti, appare al momento estemporaneo e poco congruo rispetto alle indicazioni prioritarie date circa un anno fa dalla stessa Sindaca Raggi.
Ribaditi gli obiettivi di maggiore attività di Polizia Stradale e lotta all’abusivismo commerciale, è stato nuovamente affrontata la sempre più critica situazione dell’intervento nei Campi nomadi, interventi che nonostante siano stati più volte evidenziati come inutili ed inefficaci continuano a svolgersi con gravi carenze sotto il profilo della sicurezza sia per la solitudine in cui è lasciato il personale di servizio, sia per l’inadeguato vestiario in dotazione al personale impiegato.


-Sulla questione Rom, la Sindaca ha ribadito la sua massima attenzione per superare la criticità investendo della situazione anche il neo ministro all’ambiente Costa.


Aspettiamo e vedremo…..


-Sulle nuove assunzioni l’Amministrazione ha ribadito il prioritario impiego in alcune parti della città, Centro, Ostia, Tor Bella Monaca ed alcuni altri gruppi periferici in grave carenza. Fatto importante l’attenzione posta dal Comandante e dal Dott. De Santis ad impegnarsi per una rapida assunzione entro il 2018 di altri 300 Agenti presenti in graduatoria, e di favorire, con scorrimento della graduatoria degli idonei, la mobilità del personale che da tempo ne abbia fatto richiesta.


L’Unione Sindacale di Base ha ribadito alla Sindaca, al Dott. De Santis e al Comandante Di Maggio la priorità dell’intervento di prevenzione e controllo sulla viabilità e sulla Polizia Stradale, evidenziando ormai la drammatica casistica di incidenti stradali mortali che si verificano in città, al tempo stesso è stato ricordato, come indicato nell’incontro di pochi giorni fa tra USB e Amministrazione, l’inutilità attuale dello strumento IO SEGNALO, con la indicazione da parte del Comandante Di Maggio del veloce superamento della procedura di priorità che oggi viene data a questo tipo di intervento.


Ugualmente abbiamo richiesto un maggiore snellimento delle procedure applicative, Check list/statistiche/modulistiche varie che al momento impegnano in procedure burocratiche gran parte del personale operativo.
Infine è stato chiesto che il Sindaco e il Comando di Polizia Locale in sede di Comitato Provinciale per la Sicurezza, ribadiscano la diversità professionale ed operativa della Polizia Locale, evitando di fare come troppe volte è avvenuto di essere considerati come forza di ausilio alle necessità di Polizia di Stato e Carabinieri.


La riunione è stata aggiornata al prossimo 3 luglio, per affrontare con maggiore particolarità le carenze organizzative del Corpo.



Usb Enti Locali

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni