Argomento:

Duty Free Fiumicino: USB a Prefetto ed azienda, assicurare il lavoro a tutti

Ulteriori incontri previsti nei prossimi giorni

Fiumicino -

Si è svolto questa mattina presso la Prefettura di Roma l'incontro tra la società Aeroporti di Roma, la società Lagardere e le organizzazioni sindacali USB e CGIL, per trovare soluzioni in grado di scongiurare la messa in mobilità di 44 lavoratrici e lavoratori del Duty Free di Fiumicino a seguito della perdita dell'appalto da parte della società spagnola Aldeasa.

 

L’USB Lavoro Privato, pur esprimendo sincero apprezzamento per l'operato della Prefettura, che ha permesso di approfondire i vari aspetti della vertenza, ritiene che il giudizio sull'andamento del confronto debba essere necessariamente sospeso.

 

Infatti, se da un lato da parte aziendale è stata fornita una limitata disponibilità ad avviare colloqui con i lavoratori finalizzati a future assunzioni, dall'altro la Lagardere si è dichiarata disponibile a prendere in considerazione un numero massimo di 20 lavoratori sui 44 coinvolti, riservandosi inoltre la piena ed insindacabile libertà di scelta.

 

L’USB Lavoro Privato, pur registrando tale disponibilità come un'apertura, la valuta insufficiente nella quantità e discutibile nel metodo.

 

Al termine dell'incontro il Prefetto ha invitato l'azienda a convocare, entro lunedì 14 gennaio, un nuovo incontro alla presenza di tutte le organizzazioni sindacali.

 

L’ USB Lavoro Privato lavorerà per un accordo complessivo che, pur prevedendo tempi e modalità diverse, sia in grado di assicurare il lavoro per tutti i dipendenti.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni