Civitavecchia: vertenza Petroli Investimenti, lavoratori in presidio permanente. No esternalizzazioni e licenziamenti

Civitavecchia -

Di fronte all’improvvisa e illegittima esternalizzazione dei servizi di monitoraggio off-shore e antinquinamento marino annunciato in questi giorni dalla società Petroli Investimenti del Gruppo Ludoil, che vede coinvolti 6 lavoratori tutti iscritti a USB, c’è bisogno di rispondere con la massima determinazione

I lavoratori sono in presidio permanente a Civitavecchia, di fronte ai cancelli dei depositi Ludoil, per opporsi a questa esternalizzazione ingiustificata, paradossale a fronte all’annosa carenza d’organico che affligge i depositi cittadini del Gruppo Ludoil. A nostro avviso, infatti, non risulta motivata da comprovate ragioni operative e, nella scelta dei lavoratori coinvolti, appare anzi ispirata da intenti antisindacali.

In caso di esito negativo della procedura di conciliazione avviata presso la Prefettura di Roma, sarà sciopero di tutto il personale dei depositi.

NO all'esternalizzazione del monitoraggio antinquinamento marino, NO al licenziamento dei 6 lavoratori iscritti a USB.

USB Civitavecchia

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati