"Buona" Scuola: la goccia che fa traboccare il vaso

Roma -

USB sostiene il personale ATA nello sciopero delle attività aggiuntive.

Le lavoratrici e i lavoratori, collaboratori scolastici dell'I.C. “ Via dell'Aeroporto” di Roma all'unanimità hanno deciso di bloccare tutte le attività “aggiuntive”, scioperando fino al 30/09. Le attività “aggiuntive” sono i carichi di lavoro che si sommano a quelli ordinari:

pulizia dei giardini ed aree esterne agli edifici, responsabilità delle chiavi dell'Istituto, sostituzione dei colleghi assenti che oggi possono essere sostituiti da supplenti solo dopo una settimana, etc.

Sono compiti indispensabili, scaricati sulle spalle dei pochi lavoratori rimasti in servizio.

Per non parlare dei tagli sistematici ai fondi d'istituto con cui andrebberio pagati.

Siamo arrivati al limite. In cinque anni si sono persi circa il 50% dei posti di lavoro.

Nello specifico dell'IC “Via dell'Aeroporto”, i 12,5 collaboratori rimasti (di cui 1/3 con problemi di salute propria o di parenti) devono garantire: sorveglianza, pulizia, assistenza all'amministrazione (fotocopie, uscite di servizio etc.), assistenza ai diversamente abili, contatti con le famiglie e altro. Il tutto su tre sedi e con oltre 1.400 alunni.

Non basta, per anni hanno messo in contrasto lavoratori ex LSU o delle ditte esterne e i lavoratori statali a contendersi i sempre meno posti di lavoro. Questa estate con la “Riforma”, per tagliare altri posti, sono state cambiate le tabelle e i parametri di calcolo del personale (più alunni meno collaboratori). Così saranno tagli per gli anni a venire.

E' stata inoltre annunciata la mobilità coatta negli organici del personale ATA, degli esuberi delle Province soppresse.

Qualità del servizio? Sicurezza per alunni e lavoratori? Scuole aperte al territorio tutto il giorno? Un sorriso all'ingresso?

Non serve dare più potere al Dirigente Scolastico, va assunto Mago SILVAN!!!!

C'è poco da scherzare, hanno costretto i lavoratori a scioperare!

Non si può più sostenere la mancanza di organici, gli stipendi bloccati dal 2009, la fatica con l'età che avanza e la pensione che diventa un miraggio, mentre i loro figli sono disoccupati.

Se non arriveranno integrazioni significative agli organici, USB è pronta a proclamare un altro mese di sciopero delle attività aggiuntive.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni