Argomento:

A.S.A. TIVOLI: UN FUTUTO A RISCHIO!

Roma -

La disastrosa situazione dei rifiuti di Tivoli pone in grave pericolo il futuro dell'A.S.A. S.p.A., l’azienda comunale che ne gestisce la raccolta, e con essa quello dei lavoratori.

Ma mette in pericolo anche il futuro di tutti gli abitanti di Tivoli e del territorio.

La situazione già critica, aggravata dalla chiusura della discarica dell'Inviolata e dall’aumento delle tariffe per il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti, non lascia più alibi né alla Direzione aziendale, né alla politica, che in questi anni è stata totalmente latitante quando non è stata complice del fallimento economico di A.S.A.


Non è ormai più rinviabile l'avvio della raccolta differenziata con il servizio porta a porta e la costruzione di impianti che assicurino il ciclo completo dei rifiuti, per salvaguardare la salute pubblica dei cittadini tiburtini.


Il servizio pubblico a partire dalla denuncia delle condizioni in cui sono costretti a lavorare: mezzi fatiscenti, cassonetti inesistenti, compattatori lasciati incustoditi durante la raccolta effettuata spesso manualmente, sono i segni della totale mancanza di regole che mette quotidianamente in pericolo la loro sicurezza e quella della cittadinanza.


Oggi il sistema è al collasso e richiede una politica completamente nuova, un piano industriale che preveda investimenti, il risanamento di A.S.P. e un progetto di gestione completa del ciclo dei rifiuti, per trasformare un problema in vera risorsa, offrendo al territorio sviluppo, tutela dell’ambiente e nuova occupazione.


Ma ciò si realizza solo con investimenti per la gestione pubblica di servizi di qualità, contro qualunque progetto di tagli, privatizzazione e vendita di beni comuni, superando la mancanza di risorse dietro cui si coprono le amministrazioni locali, anche attraverso l'utilizzo dei fondi strutturali europei, circa tre miliardi di euro per la Regione Lazio, che devono essere restituiti agli abitanti di Tivoli in forma di reddito indiretto.

 

USB insieme ai lavoratori di A.S.A. promuovono un confronto per rimettere al centro della politica degli amministratori locali:

  • Il risanamento e il rilancio di A.S.A e delle aziende partecipate dal Comune di Tivoli e la difesa della loro totale natura pubblica;

  • L’avvio della raccolta porta a porta e la gestione pubblica del ciclo dei rifiuti;

  • La creazione di buona occupazione, soprattutto per i giovani.



INCONTRO-DIBATTITO

Gestione rifiuti: una risorsa solo se è pubblica!”

Mercoledi 14 maggio 2014 ore 16,30

Tivoli -Scuderie Estensi, P.zza Garibaldi 10



Sono invitati i cittadini, i comitati e le associazioni del territorio, i candidati sindaco.


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni