LazioFederazione Regionale

Comitato NO al Referendum Costituzionale di Civitavecchia: via alla mobilitazione!

Si inizia sabato prossimo, 8 ottobre: incontro con i cittadini e volantinaggio al mercato dalle ore 9,30

Civitavecchia -

Il 4 dicembre 2016, data fissata dal governo per il Referendum Costituzionale, rappresenta un passaggio cruciale per la democrazia in Italia.

 

 

 

Diciamo NO alla controriforma costituzionale Renzi-Boschi perché è un furto della sovranità popolare che colpisce il diritto di voto e la rappresentanza democratica. Contrariamente a quello che viene propagandato: NON elimina il Senato ma gli elettori, ossia la possibilità di eleggerlo da parte dei cittadini; NON riduce i costi della politica ma accresce il potere della casta, concentrando sempre più cariche in poche mani; NON supera il bicameralismo ma lo complica.

 

 

 

Il Comitato NO al Referendum Costituzionale di Civitavecchia metterà in campo diverse iniziative volte a mobilitare i cittadini sulle ragioni del NO per impedire lo scempio della Costituzione ad opera della “premiata ditta” Renzi-Boschi-Verdini. Da questa settimana ci saranno seminari informativi, volantinaggi ed incontri per sensibilizzare e coinvolgere i cittadini nella battaglia per il NO. Si inizia sabato prossimo, 8 ottobre: incontro con i cittadini e volantinaggio al mercato dalle ore 9,30.

 

 

 

Il Comitato, invita tutte le forze associate progressiste (partiti, movimenti, associazioni...) ed i singoli cittadini che hanno a cuore la Costituzione ed i destini della nostra democrazia a mobilitarsi attivamente per il NO. Chiunque voglia far parte del Comitato o semplicemente collaborare ad iniziative comuni può contattare il nostro rappresentante locale (mpuppi@libero.it) oppure può rivolgersi ai soggetti già aderenti al Comitato.

 

 

 

Ad oggi hanno aderito al Comitato: USB, Unicobas, Cobas, Arci Civitavecchia, Unione degli Studenti, Forum Ambientalista, Civitavecchia c’è, PRC, L’Altra Europa, Partito comunista d’Italia. Ha aderito inoltre Cesare Caiazza e molti cittadine/i preoccupati della deriva antidemocratica insita nella “deforma” costituzionale.

 

 

 

Comitato NO al Referendum Costituzionale - Civitavecchia